Strumenti personali

Biblioteca di Chimica "Cesare Pecile"
Polo di Scienze, Farmacologia e Scienze farmaceutiche
This is just a brief note

Sezioni

Tu sei qui: Home / USA LA BIBLIOTECA / contenuti-usa-la-biblioteca / Suggerimenti/reclami (FAQ)

Suggerimenti/reclami (FAQ)

ultima modifica 21/04/2020 08:53

FAQ

Perché la biblioteca è aperta solo fino alle 18.00?

La Biblioteca di Chimica eroga tutti i servizi previsti dalla Carta dei Servizi con orario continuato dalle 8 alle 18, dal lunedì al venerdì.

Un orario più ampio richiederebbe nuove assunzioni di personale, che al momento non sono previste.

L'Ateneo, vista la forte richiesta di spazi per lo studio da parte degli studenti, ha scelto di aumentare l'offerta di aule studio aperte con orari prolungati ma prive di servizi bibliotecari e di incrementare gli orari di apertura solo in alcune biblioteche, distribuite sul territorio, privilegiando quelle che, per loro ubicazione, non sono soggette agli orari di apertura dei Dipartimenti.

L'Ateneo sta valutando se accorpare più biblioteche del Polo di Scienze in un unico edificio con ingresso indipendente, che potrebbe eventualmente permettere l'apertura prolungata.

Perché la biblioteca ha solo 70 posti a sedere?

La Biblioteca di Chimica è stata completamente rinnovata e messa a norma nel 2012.

Come qualsiasi altro edificio destinato a ospitare del pubblico (aule didattiche, sale d'aspetto, ristoranti, cinema, ecc.), anche le biblioteche sono soggette a specifiche norme di sicurezza: il numero massimo di posti dipende da superficie e cubatura disponibili e gli spazi per la deambulazione devono essere di misura adeguata per consentire l'evacuazione sicura dei locali in caso di emergenza e il passaggio e la manovra di sedie a rotelle.

I 70 posti a sedere della Biblioteca di Chimica risultano dall'adeguamento alle norme attualmente in vigore: non e' possibile aumentarli, se non trasferendosi ad altro edificio, soluzione attualmente allo studio.

Perché la biblioteca non ha spazi riservati allo studio di gruppo?

I locali che attualmente ospitano la Biblioteca di Chimica non permettono una compartimentazione e insonorizzazione adatti allo studio di gruppo. Per questo motivo, al momento è permesso solo lo studio individuale e viene richiesto agli utenti di mantenere il silenzio.

Perché gli scaffali sono chiusi a chiave e non possiamo prendere da soli i libri che ci servono?

Fino al 2016 la Biblioteca di Chimica conservava i libri in scaffali aperti, liberamente accessibili e consultabili. Purtroppo, a partire dagli ultimi mesi dell'anno 2015, la biblioteca ha iniziato a essere saccheggiata da ladri che, nel giro di pochi mesi, hanno rubato volumi per un valore totale corrispondente a diverse migliaia di euro. Nonostante le diverse misure messe in atto per prevenire i furti, purtroppo nessuna si è rivelata valida per contrastare il fenomeno e, dato il perdurare dei furti, non è rimasta altra scelta se non quella di chiudere a chiave gli scaffali e registrare tutte le consultazioni. Fino a oggi, questa è risultata l'unica misura completamente efficace.

I libri di chimica sono molto costosi, ciò li rende molto appetibili per chi vuole trarre guadagno da commerci illeciti; basti pensare che la spesa sostenuta per applicare le antine di vetro a tutti gli scaffali è stata inferiore al valore dei libri rubati in sei mesi.

Un mese o 15 giorni è troppo poco … non si potrebbe aumentare la durata dei prestiti?

La durata del prestito è stabilita dalla Carta dei Servizi ed è la stessa in tutto l’Ateneo. E’ stata stabilita tenendo presente le esigenze medie degli studiosi. Se allungassimo la durata del prestito, i nostri libri verrebbero letti da meno persone. Bisogna tener presente che, in assenza di prenotazioni, i prestiti sono rinnovabili fino a cinque volte, cioè per un tempo che permette a qualsiasi studioso di approfondire la lettura di qualsiasi libro.

Non ho trovato il libro che mi serviva … si potrebbero comprare più libri/riviste?

Tutti i testi consigliati per la didattica vengono acquistati in doppia copia. La Commissione di Biblioteca potrebbe approvare l’acquisto di una terza copia per quelli maggiormente consultati. Vi ricordiamo che alle riunioni della Commissione di Biblioteca partecipano anche un rappresentante degli studenti e uno dei dottorandi, tramite i quali potete suggerire i nuovi acquisti.

La Biblioteca di Chimica è abbonata alla maggior parte delle riviste tecniche del settore e, qualora non possieda la rivista desiderata, è in grado di recuperare gli articoli richiesti in brevissimo tempo tramite il servizio di fornitura documenti NILDE. Il servizio è gratuito per gli utenti istituzionali.

Potreste avvisarmi via sms o email o Facebook o ... ?

Tutta la messaggistica inerente al servizio di prestito viene automaticamente inviata agli indirizzi email e ai numeri di cellulare da voi indicati all'atto dell'iscrizione. Per altri tipi di comunicazione, viene costantemente aggiornata la pagina web della biblioteca.

Per periodi di chiusura per ferie e chiusure straordinarie vengono inoltre affissi avvisi cartacei all'ingresso della biblioteca, alla bacheca dell’aula studio al piano terra e alla bacheca del 1° pianerottolo della scala principale.

Scaricando la app Affluences, potete in qualsiasi momento verificare l'orario di apertura e la disponibilità di posti a sedere dal vostro cellulare.